Traslochi economici: cosa c’è da sapere se vuoi organizzare un trasferimento in low budget? Tanti consigli utili, informazioni e contatti in questa piccola guida!

I costi di un trasloco

Ma quanto costa un trasloco quindi? In realtà è impossibile stabilire un tariffario preciso. Il prezzo finale varia, e di molto, a seconda della presenza o meno di determinati fattori. Possiamo dire però che, rivolgendosi a una ditta di traslochi, il costo minimo per un piccolo trasloco oscilla tra le 500 e le 800 euro.

Come risparmiare sul trasloco?

Un modo per risparmiare è quello di affittare soltanto il camion, e provvedere a effettuare il trasloco in autonomia. Molti ricorrono a questo metodo, ma non sempre è la scelta migliore. Innanzitutto considera il fatto che dovrai fare tu tutte le pratiche, e questo anche a livello fisico può essere stressante. Poi, insieme al camion, di solito è presente anche un autista (che quindi va pagato!). Quindi la differenza di prezzo è davvero minima: ne vale davvero la pena?

Cosa influisce sul prezzo?

Come ti ho accennato sono diversi i fattori che influiscono sul costo finale di un trasloco. Tra questi troviamo:

  • La tipologia del trasloco stesso. Un trasloco internazionale avrà un costo maggiore rispetto a uno che si svolge nella stessa città per esempio.
  • L’entità del trasloco. Se devi trasportare diversi mobili, magari anche grandi e pesanti, il prezzi finale potrebbe salire leggermente. La portata del trasferimento quindi può incidere sul preventivo
  • La comodità dello stesso. La presenza dell’ascensore o di un atrio abbastanza spazioso possono fare la differenza!
  • La distanza tra i due appartamenti. Se il punto di partenza e quello di arrivo sono abbastanza vicini, il costo del trasloco può essere più accessibile.

Altri servizi

La sottoscrizione di servizi optional può far salire il costo di un trasloco. Se cerchi traslochi economici probabilmente dovrai rinunciare ad aggiungere supplementi.

Il servizio “chiavi in mano” è di quelli che si offre come opzionale. Tuttavia, se vuoi evitarti stress e fatica, non dovresti scartare a prescindere l’idea di accedere al servizio.

Il servizio chiavi in mano può essere molto comodo, se non hai tempo e modo di seguire il trasloco in prima persona. Sarà la ditta infatti a occuparsi di tutto. Imballerà i mobili, li caricherà sul camion e li trasporterà nella tua nuova casa. Qui si occuperà di scartarli, e disporli secondo le tue indicazioni. Tu non dovrai fare nulla!

Traslochi economici

Un trasloco può dirsi economico quando non richiede un eccessivo dispendio di denaro per poterlo portare a termine. Attenzione però a non farti ingannare da un preventivo stracciato! Non scegliere la ditta a cui rivolgerti solo perché ti promette traslochi economici. Valuta sempre l’azienda in questione, al fine di selezionarne una che sia professionale e capace – e magari che non ti chiede un occhio della testa!

Traslochi economici a Roma: a chi rivolgersi?

A Roma ci sono centinaia di ditte di traslochi economici. Questo non significa però che una vale l’altra, anzi! Ci sono tante aziende che non offrono servizi adeguati, o svolgono il proprio lavoro con superficialità e leggerezza. Se ingaggi una simile azienda il tuo trasloco potrebbe non riuscire nel migliore dei modi. Quando si tratta di una cosa così delicata come un trasloco il mio consiglio è quello di non tagliare sulla qualità. Fai un piccolo sacrificio: si tratta di una spesa da affrontare una sola volta, meglio spendere qualcosa in più ma esser certi che tutto fili liscio.

Vuoi rivolgerti a una ditta seria e professionale? Non esitare a contattarci per un preventivo gratuito e senza impegno!