Articoli

Trasloco-Roma-Quando-e-come-e-meglio-traslocare-nella-capitale

Trasloco Roma

Trasloco Roma: Quando e come è meglio traslocare nella capitale, una metropoli vera e propria, una città caotica, con molti punti a suo favore per sceglierla come meta di abitazione ma anche ricca di ostacoli da tenere a mente.

Perciò capiamo insieme, in base alle vostre necessità, come e quando è meglio traslocare nella città eterna.

Trasloco Roma: Quando e come è meglio traslocare nella capitale

In modo da velocizzare le attività e i passaggi logistici, è bene informarsi delle maniere più indicate per inoltrarci in questa attività.

Intanto bisogna tener conto di un problema endemico delle grandi città: il traffico.

Dunque valutiamo il periodo in cui questo, è meno evidente e problematico.

Per evitare il traffico valutate l’opzione di traslocare in estate, c’è meno gente in città e quindi meno macchine in circolazione.

Inoltre d’estate oltre al traffico minore c’è anche meno possibilità di insorgere in problematiche climatiche, cosa che in inverno è consona.

Poi se siete romani, sapete bene che in giornate piovose, Roma si intasa ed il traffico è garantito, quindi meglio resistere ad un po’ di caldo ma impiegare tempi fattibili.

Altrimenti tenete in considerazione un trasloco nel weekend, soprattutto se dovete spostare un ufficio.

Si parte il venerdì sera così da avere lunedì mattina tutto pronto ed operativo, perciò non si perdono ore di lavoro e si evitano disservizi.

Anche nel caso di un abitazione, nel weekend in genere abbiamo più tempo a nostra disposizione e possiamo dedicarci ad un trasloco con più serenità.

Altro aspetto da tenere in considerazione per scegliere quando traslocare a Roma sono le ZTL(zone a traffico limitato).

Nel weekend queste in genere sono meno restrittive e quindi si ha più libertà di spostamento.

Dunque, quando mi conviene fare un trasloco a Roma?

Quando dipende da te, dalle tue necessità e disponibilità. Per ottenere la risposta migliore ed un servizio efficiente, consultati con una ditta di esperti.

Parlaci delle tue necessità così sapremo indicarti le modalità ed i tempi più adatti al tuo caso.

Chiedi un preventivo gratuito indicandoci i tuoi bisogni, lavoriamo insieme per fare un trasloco conveniente a Roma.

Preventivo trasloco Roma preparazione alla vacanza valigie o trasloco

Preventivo trasloco Roma

Preventivo trasloco Roma: preparazione alla vacanza valigie o trasloco? Questo è sempre il dilemma!

Ad ogni estate la parola vacanza mette in crisi tutti ma la cosa che fa letteralmente impazzire è la questione valigia.

Sembra una semplice preparazione di un trolley ma il più delle volte assomiglia ad un vero e proprio trasloco, come uscire vivi dal “trasloco per il viaggio”?

Preventivo trasloco Roma: preparazione alla vacanza valigie o trasloco?

Siamo a luglio e le vacanze sono imminenti, agosto è alle porte e l’intera Italia si svuota, tutti gli abitanti scappano come felini nelle loro mete desiderate da tutto l’anno.

Nel momento in cui siamo prossimi alla partenza arriva il fatidico momento: preparare le valigie.

I più si “svegliano all’ultimo momento” e in crisi, non sanno come preparare la valigia, una valigia che il più delle volte sembra un cambio d’abitazione.

Tutti in delirio per la meta sconosciuta, il luogo dove vivranno per quei giorni di vacanza, cercano di portare con sé il più possibile.

E così si finisce col portare via mezza casa, non sembra più una partenza ma un trasloco vero e proprio.

Non scendete nel panico, partire non è cambiare casa, non dovete portare con voi tutto quello che possedete, starete via qualche giorno non il resto della vostra vita.

Quindi state tranquilli non è un trasloco, dovete preparare una valigia e portare solo il necessario, keep calm e leggi la guida per preparare la valigia!

Come preparare la valigia senza che diventi un trasloco!

Come preparare la vostra valigia il Santo Graal della vacanza, senza che esploda in un eruzione vulcanica?

Ecco i punti fondamentali da seguire, onde evitare la catastrofe:

  • Non fare scorta di mezza casa, non credo partirai su un’isola deserta quindi immagino che supermercati, farmacie e negozi di prima necessita esistano anche lì. Dunque evita di portare cose futili, cibo o bibitoni a meno che non stia partendo per un viaggio stile “Into the wild”;
  • Evita tripli cambi, 20 outfit per 7 giorni, qualche indumento potrai lavarlo comodamente a mano, in particolare l’intimo o il bikini. Inoltre solitamente hotel e appartamenti mettono a disposizione una lavatrice o una lavanderia, informati prima di portare con te l’intero guardaroba;
  • Fai un giro sul web, tutorial su YouTube, Instagram, Tik Tok, ogni meandro del web prolifera di tutorial e consigli per piegare gli indumenti in valigia, inoltre ormai ha spopolato il metodo KonMari per piegare ogni maglietta in stile “origami”.

Una volta trovato il metodo più adatto a te per piegare i capi in modo che quasi spariscano, non ti resta che infilarli nella tua valigia in modo da riempire ogni angolo del suo spazio.

Inoltre informati se partirai con un aereo, delle misure e peso che devono mantenere i tuoi bagagli.

Porta il necessario, creme o oggetti per la tua skin care routine in flaconi da 100 ml, chiusi ermeticamente così da non occupare troppo spazio o causare eventuali danni.

Se seguirai questi consigli starai tranquillo, non sarà un trasloco ma una semplice organizzazione della tua valigia.

Calendario cose da fare prima del trasloco

Calendario 2021 per organizzare il tuo trasloco a Roma… cose da fare prima del trasloco

Vediamo insieme come programmare nel modo giusto tutte quelle operazioni che faciliteranno il trasloco dei nostri mobili e di tutto quello che dobbiamo traslocare nella nostra nuova casa.

Un mese prima

Fate una lista dei mobili da traslocare, di quelli da eliminare o da regalare.
Non dimenticate il box, la cantina o il solaio, il terrazzo o il giardino.
Procuratevi i materiali d’imballo idonei come scatoloni, nastro adesivo da pacchi, pluriball, ecc. Su richiesta ve li forniamo noi.
Contattateci per un sopralluogo e per un preventivo gratuito.
Avvisate l’amministratore che lasciate la casa.

15 giorni prima

Chiamate il vostro gestore telefonico per il trasferimento della linea telefonica o per allaciarne una nuova.
Iniziate a imballare le cose superflue (libri, oggetti, suppellettili, quadri, collezioni), eliminando quanto non più necessario nella nuova casa, se già stabilito.
Create uno spazio libero della casa ove accantonare, mano a mano, tutti i colli già riempiti.

Disdite i contratti con i vostri fornitori Luce e Gas. Successivamente informatevi per i subentri o i nuovi allacciamenti nella nuova abitazione. (Normalmente sui contatori da attivare è appeso un cartellino con le indicazioni per la riattivazione)
Ricordarsi di farsi consegnare imballi per gli effetti personali più delicati.

Cercare la ditta di traslochi

Una volta ufficializzato tutto dovremo iniziare a cercare una ditta di traslochi: confrontiamo preventivi e servizi, leggiamo recensioni e sentiamo le ditte anche telefonicamente per fare tutte le domande del caso.

A seconda delle necessità accertiamoci che la ditta scelta si occupi anche dello smontaggio e rimontaggio dei mobili, e non solo del trasferimento, per evitare sorprese dell’ultimo minuto.

Una settimana prima

Cominciate a consumare tutti i cibi deperibili e quelli contenuti nel freezer.
Rivolgetevi alle poste per il servizio di re-indirizzamento o, in alternativa, mettetevi d’accordo con il portinaio o con un vicino.
Comunicate all’amministratore, vecchio e nuovo, la data del trasloco.
Fate almeno un duplicato delle nuove chiavi.
Programmate a chi far accudire i bambini o gli anziani il giorno del trasloco.
Programmate a chi far accudire eventuali animali domestici.
Restituite qualsiasi cosa noleggiata o avuta in prestito.
Completate gli ultimi imballi, lasciando fuori solo lo stretto necessario per vivere decentemente l’ultima settimana nella vecchia casa.
Prenotate per il giorno successivo al trasloco l’intervento di tecnici specializzati in grado di rilasciare un certificato di conformità per ricollegare le apparecchiature a gas traslocate, come stabilito per legge.

Il giorno prima

Proteggete le piante con imballo in modo idoneo.
Vuotate completamente frigo e freezer, spegneteli e lavateli.
Affidate bambini, anziani e animali domestici alle persone previste.
Ritirate gli ultimi capi dalla lavanderia.
Togliete i tubi della lavatrice e della lavastoviglie e svuotateli completamente.
Preparate una o più valige d’emergenza con effetti personali di prima necessità o per imprevisti eventuali.
Cominciate a pulire la casa partendo dalle camere da letto e dalla cucina.

Il giorno del trasloco

Prendete con voi la valigetta di emergenza.
Uscendo dalla vecchia casa controllate in generale che tutto sia stato portato
via e staccate tutte le utenze (acqua, luce e gas).
Controllate e scrivete gli ultimi dati dei contatori di acqua, luce e gas, nella vecchia abitazione.
Prendete nota della lettura dei contatori di acqua, luce e gas della nuova casa, se già installati.
Liberate le piante dagli imballi.

Il giorno dopo

Cominciate a disfare gli scatoloni che sono stati preparati per ultimi.
Contattate i tecnici per l’allacciamento delle apparecchiature a gas.
Presentatevi al custode e ai vicini per buona educazione.
Fate un check di tutte le pratiche burocratiche e, in caso, provvedere a quanto necessario.