Articoli

Preparare i mobili per il trasloco : come fare

Traslocare come ben sappiamo ci costa sempre tantissima energia sia fisica che mentale per far si che non ci siano intoppi.

Soprattutto se proviamo a fare tutto da soli. 

Normalmente, anche se non sempre, i problemi principali del trasloco sono dovuti allo spostamento dei grossi mobili e allo spostamento degli oggetti fragili.

Come fare quindi a far si che si possano traslocare in modo semplice ed efficace entrambi?

Procuratevi il materiale da imballaggio.

Può sembrare una cosa ovvia, ma non lo è.

Una delle prima cose a cui dovete puntare e fare la scorta di buste, giornali vecchi, scatole, polistirolo per essere sicuri di proteggere bene sia i vostri mobili che i vostri oggetti.

Più ne avete, più sicuri saranno i vostri utensili.

Pulite e controllate i mobili

Svuotare e pulire i mobili prima del trasloco deve essere una vostra priorità.

Cercate di pulire in modo meticoloso, cercando di pulire bene e smacchiare le varie componenti dell’arredo stando attenti a viti, chiodi o spuntoni che potrebbero dare fastidio nel momento del imballaggio.

Da controllare anche e segnalare nel caso di trasloco da parte di un agenzia, affinchè i rischi scendano a zero durante il viaggio e l’imballaggio.

Iniziate dai mobili meno ingombranti.

Prima di preoccuparvi dei mobili più spaziosi e difficili da spostare, pensare alle cose più semplici come i pezzi dell’arredamento più piccoli.

Un piccolo consiglio è quello di attaccare con nastro gli sportelli e qualsiasi altra parte mobile dei vostri arredi in modo tale da evitare che si aprano durante il trasloco.

Ricordate di mettere nastro e imballaggio in abbondanza tra il mobile e la scatola.

Dovete cercare di fare in modo che qualsiasi sia lo spostamento del mobile all’interno della scatola, al suo interno nulla si danneggi.

Ci sono movimenti e problemi imprevisti ogni volta che si effettua un trasloco quindi è giusto prendere le precauzioni giuste per ogni evenienza.

Non solo i mobili

Non possiamo dimenticarci di lavatrici, frigoriferi o congelatori quando si fa un trasloco.

Una azione di importanza non indifferente è quella di bloccare saldamente tutti i fili una volta scollegati.

Una volta fermati i fili, coprite il tutto con del cartone se riuscite è un ottimo modo per tenere al sicuro questi oggetti durante un trasloco.

Vi consigliamo anche di cercare di farli viaggiare sempre in posizione verticale per evitare perdite.

Ovviamente pulite bene gli interni dall’acqua e residui una volta liberati da tutto.

Posizionamento nel furgone

So che questo che sto per dirvi va contro gli ideali di molti, ma fidatevi della ditta che avete chiamato per il vostro trasloco, loro sapranno sicuramente in quale modo è più sicuro tenere la roba affinché non sbatta e non si rompa nulla.

Cucina su misura tra mito e leggenda, scopri come con Fed Servizi

Molto spesso quando si è pronti ad effettuare un trasloco, si cercare di portare via la maggior parte degli oggetti che possedevamo nella vecchia casa, sia per un motivo affettivo.

Quindi ci ritroviamo con valigie, scatole e quant’altro piene di oggetti che spesso nemmeno usiamo.

Ma gli oggetti più costosi, spesso sono anche quelli più grandi e difficili da trasportare durante un trasloco, soprattutto se lo si fa da solo.

Consigliamo infatti di non spostare mai oggetti di grosse dimensioni da soli!

Quale è il posto più costoso della casa, ci avete mai pensato? Normalmente è proprio la cucina, luogo che durante un trasloco, da non pochi problemi alle persone che non sanno se lasciarla o portarla con loro.

Quando siamo arrivate a dover ripulire casa per il trasloco, ci troviamo sempre davanti ad un dilemma.

La cucina. In molti convengono sul lasciarla nella vecchia casa, altri invece se la portano con loro nella nuova dimora.

Come ben sappiamo, una cucina può essere molto dispendiosa di denaro, o semplicemente possiamo anche avere una cucina ancora nuova e ci sembra un peccato lasciarla.

Come comportarci 

Che fare quindi, comprare una nuova cucina o portarsi quella vecchia con sè durante il nostro trasloco?

Non è una risposta semplice, ed è giusto che ci si rifletta più tempo possibile.

Se avete una cucina nuova, o pensate che vi possa durare ancora molti anni, il consiglio e di non abbandonarla ma portarla con voi, cosi come i mobili e l’arredo.

Senza dimenticarvi del risparmio!

Ma se pensate che nella nuova casa voi abbiate bisogno di un tocco di novità anche nella zona cucina allora la risposta è ancora più semplice, compratene una nuova!

Diversi spazi, diversi problemi

Ma molti si preoccupano anche del fatto che, avendo una casa diversa, anche gli spazi saranno diversi.

Mobili, divani e qualsiasi altro oggetto nella casa deve sempre risultare perfetto nella nuova casa e quando si trasloca anche ogni centimetro sembra di vitale importanza!

Esistono le cucine su misura è vero, ma se voi avete già la vostra cucina non preoccupatevi di nulla, a meno che nella casa non ci siano spazi davvero troppo più grandi o troppo più piccoli della vecchia, la cucina si può ridimensionare.

Forse l’unico problema in cui potete incorrere è lo scarico del lavello, ma anche quello si può aggirare, lavorandoci sopra un pò prima del trasloco.

Quando si trasloca ci mettiamo sempre tantissimi problemi, senza considerare che per ognuno di questi problemi c’è una soluzione molto più semplice di quello che pensiamo.

Non dobbiamo farci sopraffare dallo stress in questi momenti.

Cercate di non strafare e fare in modo che il trasloco nella vostra nuova casa sia un esperienza piacevole, un bellissimo nuovo inizio per la vostra vita.

Traslocare nel centro storico di roma. Consigli e cose da sapere.

Il trasloco in un centro storico è un servizio particolare e delicato che richiede un team qualificato e mezzi adeguati per poter svolgere un’operazione a regola d’arte.
Traslocare in un centro storico è un’operazione che richiede molta esperienza e professionalità. Un servizio particolare e delicato svolto da aziende traslochi qualificate e che hanno a disposizione scale, e mezzi di lavoro particolari.


Per un trasloco in centro storico è necessario tenere in considerazione fattori diversi: la presenza di zone a traffico limitato (ZTL), le difficoltà nel posteggio e gli spazi ridotti. Queste caratteristiche condizionano il servizio e lo rendono complicato e delicato.


Un altro aspetto importante dell’effettuare un trasloco nel centro storico è la pavimentazione. Nei centri storici il pavimento è speciale, composto da pietre, sampietrini, materiali come il porfido o il basalto e in molti casi caratterizzato da discese e vicoli stretti. Questo può comportare difficoltà nel trasporto di qualsiasi tipologia di merce, quando utilizziamo attrezzature come carrelli, in quanto spesso le vie e le strade sono impossibili da percorrere con veicoli a motore.


“Valutiamo con attenzione tutte le possibili variabili offrendo una consulenza per individuare i possibili punti critici della movimentazione. Garantiamo, a chi ci affida i propri beni, la sicurezza di portarli a destinazione in perfette condizioni. “


Traslocare in un centro storico presenta complessità e prudenza massima. Una realtà aziendale competente e specializzata nel settore è in grado di portare a termine in maniera ideale questo tipo di servizio.